NATUROPATA RIFLESSOLOGA CARPI - MODENA - REGGIO - ANTONELLA ANCESCHI Il naturopata è una figura professionale che educa alla prevenzione in modo olistico.
Home » Articoli » IL FIORE DI BACH HONEYSUCKLE: L'ABBANDONO DEL PASSATO

Articoli

IL FIORE DI BACH HONEYSUCKLE: L'ABBANDONO DEL PASSATO

IL FIORE DI BACH HONEYSUCKLE: L'ABBANDONO DEL PASSATO - NATUROPATA RIFLESSOLOGA CARPI - MODENA - REGGIO - ANTONELLA ANCESCHI

Honeysuckle è il caprifoglio che appartiene al gruppo "Insufficiente interesse per il presente". Il gesto del fiore è estremamente romantico, è un fiore notturno che attira gli insetti per l’impollinazione.

È la pianta delle notti estive, che cattura ed avvolge con il suo profumo intenso le farfalle, il cui profumo a volte ricorda il gelsomino.
Come aspetto di personalità è il nostalgico, che guarda sempre al passato.

Nel momento in cui abbiamo iniziato una nuova tappa della nostra vita si può parlare già di passato, anche se questo passato è solo il giorno precedente. 

A volte, in autunno, accade di pensare con nostalgia all'estate come al "tempo felice" dove ci occupavamo un po' più di noi, dove uscivamo di più, complice il bel tempo e le giornate più lunghe, ed immancabilmente pensiamo invece alle giornate che a poco a poco iniziano ad accorciarsi, alle responsabilità del rientro, alla routine, al lavoro, alla famiglia che ci tolgono un po' di quella "leggerezza estiva”.

Honeysuckle si può abbinare a Walnut, nei cambiamenti, nei tagli con il passato e in genere quando bisogna ricominciare da capo.
Il fiore ci aiuta ad abbandonare il controllo, ad accettare il cambiamento, facendo tesoro delle esperienze passate.

Nel suo stato trasformato si passa quindi da un "ieri" apparentemente felice e leggero, "all'oggi" consapevole ed armonico, dove le energie circolano tra passato e presente, senza rimpianti.

A livello transpersonale, poiché l'essenza è in relazione con il passato, ha a che fare con un ritorno indietro: può essere utilizzata nei comportamenti regressivi dei bambini, nelle patologie che pensavamo scomparse, anche nelle forme di demenza senile, che rappresentano una forma di regressione.

Se lo desiderate, il naturopata può aiutarvi a far chiarezza, per mettervi in contatto con la vostra naturale energia e forza.

Autrice Dott.ssa Antonella Anceschi, Naturopata

 

28-01-2016 commenti (0)